Blog

da viareggio in ogni dove, ultimo articolo

Conegliano – Valdobbiadene Patrimonio dell’Umanità UNESCO

11 agosto 2019, Author: admin088

Susegana – Treviso – Veneto

Agosto 2019

By Giovanni&Nicoletta

Il nostro primo articolo del blog è stato un diario di viaggio, un viaggio che abbiamo fatto in Veneto a novembre del 2016, precisamente a Ponte della Priula nel Comune di Susegana che fa parte della zona dei vigneti di Conegliano – Valdobbiadene, che da pochi giorni sono stati proclamati Patrimonio dell’Umanità dall’ UNESCO.
Clicca il link tra amarcord e bollicine
Partiti per le nostre vacanze ad Auronzo di Cadore la tappa d’obbligo è stata un saluto ai parenti a Ponte della Priula e non poteva mancare la visita ai magnifici vigneti delle colline di Susegana.

Le tre zone speciali Patrimonio dall’ Umanità UNESCO

Questa ampia zona che va da Valdobbiadene a ovest, verso Conegliano a est, a nord verso Vittorio Veneto e a sud fino al fiume Piave in zona Ponte della Priula Susegana.
I territori e i vigneti sono divisi in determinate zone che caratterizzano la candidatura e la successiva proclamazione a Patrimonio dell’Umanità: Core Zone, Buffer Zone e Commitment Zone
Core Zone: è un’ampia zona centrale che va da ovest verso nord e comprende diversi Comuni da Valdobbiadene, Refrontolo, Cison di Valmarino, Refrontolo, fino a Vittorio Veneto. Questa area è caratterizzata non solo dal paesaggio rurale ma da un sistema geomorfologico ben preciso e una forte pendenza collinare, nonché la presenza a protezione ecologica di boschi non produttivi.
Buffer Zone: La zona principalmente si estende nei Comuni di Comuni di Conegliano, Susegana e San Vendemiano, ma anche nei comuni intorno alla Core Zone. Rispetto alla Core Zone, ha un paesaggio collinare e di pregio, ma a minor pendenza.
Commitment Zone: è l’area più vasta che in sintesi circonda le altre aree con numerosi Comuni tra cui Cappella Maggiore, Godega di Sant’Urbano, Mareno di Piave, Sernaglia della Battaglia, Santa Lucia di Piave. Questi territori hanno aderito ad un protocollo con la Regione Veneto che ha il fine di arrivare ad un regolamento che protegga il paesaggio storico rurale nonché chiaramente i vigneti.