Blog

viaggi

Pietrasanta Medievale

28 agosto 2017, Author: admin088

Pietrasanta – Toscana

Agosto 2017

By Nicoletta&Giovanni

Dopo aver assistito a numerose rievocazioni storiche in giro per l’Italia finalmente a pochi chilometri da casa, a Pietrasanta, città storica e città dell’arte, nota come “piccola Atene”, è stata organizzata la prima edizione di Pietrasanta Medievale.
Il centro storico della piccola cittadina, con il Palazzo Pretorio, la Chiesa di S. Agostino, la Torre delle Ore, Piazza Duomo e sullo sfondo la Rocca di Sala, è tornato indietro nel tempo e ha ospitato per due giorni gruppi storici, mercatini, sbandieratori, arcieri, falconieri, spettacoli di intrattenimento ludico per i più piccoli ed esibizioni varie. Le vetrine delle attività commerciali disposte lungo via Mazzini sono state caratterizzate in questi due giorni da allestimenti a tema medievale con abiti, drappeggi e accessori dai colori brillanti.

Di grande impatto il corteo storico in notturna che si è tenuto domenica sera, con centinaia di figuranti, che hanno sfilato per il centro storico per poi arrivare in piazza Duomo e mettere in scena l’evento rievocativo.
È stato ricostruito un evento in particolare: l’arrivo nella città di Pietrasanta di Papa Urbano VI il quale, dopo aver soggiornato nella città di Genova, si imbarcò con il suo seguito di prelati e la corte, approdando il 23.12.1386 al porto di Motrone per raggiungere Lucca. Dopo aver celebrato la Messa nella piccola chiesa di San Martino si diresse con il suo seguito nella città di Pietrasanta.
Il giorno della Vigilia di Natale dell’anno 1386 Sua Santità conferì onoreficenza a Forteguerra di Forteguerra, gonfaloniere di giustizia della città di Lucca, consegnando dei simbolici oggetti quali un “berrettone” cappello color porpora finemente ricamato di perle bianche con colomba ricamata anch’essa in preziose perle e uno “stocco” spada con fodero e cintura in tessuto “… la notte del 24 dicembre, servì come diacono nella messa natalizia celebrata dal papa Urbano VI, allora a Lucca. In questa occasione il Forteguerra, in quanto rappresentante del Comune, ricevette dal papa “un cappello di bievora, foderato di vaio, co una aquila di perle in quello rachamata, e una spada col polso et elsa dorato, con la guaina di vegliuto vermiglio, con una cintura grande d’una fecta di seta coperta tucta d’aguile d’argento dorate.” (tratto da Enciclopedia TRECCANI).

L’evento di così grande risonanza meritava festeggiamenti e così a seguire si sono alternate alcune esibizioni in piazza: un combattimento militare, uno spettacolo di fuochi e infine abili giochi con le bandiere.

L’amministrazione comunale e lo stesso sindaco del Comune di Pietrasanta Massimo Mallegni, indossando gli abiti medievali, hanno partecipato attivamente alla sfilata e alla rievocazione.
Protagoniste dell’evento sono state le contrade e i gruppi storici del territorio come la Contrada de La Cervia rappresentante il popolo di Pietrasanta, con i colori bianco e celeste del Capitanato della Versilia e la Contrada de La Madonnina di Querceta protagonista del Palio dei Micci. Da sottolineare la straordinaria bellezza dei costumi medievali indossati da entrambi le contrade.

Accanto alle due contrade altri gruppi quali gli sbandieratori del Palio dei Micci, gli Arcieri dello Spirito Fiorito, i Fanti di Spade, la Contrada San Paolino di Lucca e gli ex Cavalieri della Rocca insieme ai Falconieri.